Scorte, ma non “di scorta”

E’ molto interessante, ma ancor più meritorio, l’argomento scelto da varie classi di due istituti superiori di Meda e di Paderno Dugnano per celebrare la Giornata in ricordo delle vittime delle mafie: “Storie di uomini delle scorte”. Perché è giusto ricordare qualche volta di più questi uomini delle forze dell’ordine, queste vittime anonima che hanno pagato con la vita la protezione di giudici, giornalisti, politici… All’incontro, la mattina di giovedì 21 marzo nell’aula consiliare di Meda, partecipano anche Valentina Valentini e Giorgio Garofalo di Brianza SiCura; prevista la testimonianza di un agente in servizio di scorta.

scorta