Una cultura mafiosa

C’è stato un “innesto culturale” della ‘ndrangheta in Brianza, non un semplice trasloco di metodi e strutture. Il “codice culturale” della mafia “ha attecchito su una parte del tessuto economico lombardo” e brianzolo.

La Provincia c’è!

“Come presidente della Provincia di Mb e sindaco di Meda, manifesto il mio interesse agli Stati generali antimafia proposti da Brianza SiCura”. Così Luca Santambrogio si è espresso ieri sera, partecipando all’Assemblea (convocata in forma virtuale) della nostra associazione. Un bell’appoggio e un grande incitamento ad andare avanti!

La mafia è tra noi

Monza, Seregno, Desio, Lissone… Ci siamo dentro tutti negli interessi sporchi della ‘ndrangheta, come ha dimostrato l’ultimo blitz “Freccia” della magistratura e delle forze dell’ordine. E come documenta la stampa locale, con gli agghiaccianti racconti dei ricattati.

Antimafia di Brianza, unisciti!

Gli Stati Generali dell’Antimafia in Brianza. A settembre. A Monza o a Seregno. E’ la proposta di Brianza SiCura in risposta alla sacrosanta sollecitazione espressa da Libera in una lettera aperta nella quale si chiedeva anche alle associazioni che si occupano di legalità di “saper fare più sinergia ed essere meno dispersivi ed individuali nelle […]